Scegliere tra le borse da cerimonia quella più in linea con il proprio stile e con il proprio modo di essere è un esercizio piuttosto divertente, ma al tempo stesso impegnativo: dalle clutch alle borse gioiello, dalle pochette alle it bag, le opzioni a disposizione sono così tante che si ha l’imbarazzo della scelta.

Quali sono le migliori borse da cerimonia?

Tra le tante borse che si rivelano perfette per una cerimonia, come per esempio un ricevimento di matrimonio, un battesimo o una festa dell’azienda per cui si lavora, le più gettonate sono le seguenti:

  • le pochette: si fanno apprezzare per le loro dimensioni ridotte e, di conseguenza, per gli ingombri contenuti che le contraddistinguono. Si tratta di borse facili da portare, sia che vengano tenute in mano sia che vengano appoggiate sulla spalla: in questo secondo caso si può approfittare dei lacci di cui sono munite.
  • le clutche: vale a dire le borse da portare a mano; il loro elemento peculiare, al di là della rigidità, è la chiusura, che può essere a incastro o a clip. Anche queste bag, proprio come le precedenti, risultano essere pratiche e confortevoli, anche se sono più voluminose;
  • le baguette: si tratta di mini-bag dalla forma rettangolare, ideale anche per la vita di tutti i giorni.

Quali aspetti valutare

Prima di dedicarsi all’acquisto di una borsa da cerimonia, è necessario pensare al momento della giornata in cui essa sarà organizzata. Per una cerimonia destinata a svolgersi di giorno, per esempio, è preferibile puntare su una borsa a tinta unita; nel caso di un ricevimento pomeridiano che si protrarrà anche dopo il tramonto o di un evento serale, invece, non c’è soluzione più adatta di una borsa impreziosita da decorazioni scintillanti, come per esempio le paillettes.

A questo punto, si può iniziare a riflettere su quale modello sarebbe meglio scegliere, tenendo presente l’importanza di un abbinamento adeguato con i vestiti che si indosseranno.

Abito e borsa da cerimonia: alla ricerca dell’abbinamento perfetto

Gli esperti suggeriscono di puntare su un vestito il cui colore sia uguale a quello della borsa, che a sua volta dovrebbe essere caratterizzata da una texture il più possibile simile rispetto a quella dell’abito che si andrà a indossare. Nel caso in cui vi sia un eccesso di sovrapposizione di nuance, infatti, il rischio che si corre è quello che si sfoci nell’assenza di buon gusto.

Certo, se il vestito selezionato ha caratteristiche particolari o tonalità non comuni, riuscire a trovare delle borse da cerimonia adeguate potrebbe rivelarsi un problema: in tale circostanza, invece di impazzire in una ricerca in apparenza impossibile, è più semplice decidere di creare un abbinamento tra la borsa e gli accessori, come per esempio i gioielli o le scarpe.

Come adattare la borsa all’abito (e viceversa)

Prendendo in esame alcuni casi pratici, un vestito minimal potrebbe essere valorizzato e messo in risalto da una borsa appariscente (ma che non risulti “eccessiva”); d’altro canto, se si ha a che fare con un abito piuttosto vistoso, se non addirittura eccentrico, è meglio affidarsi a una borsa sobria e neutra.

Un grande classico è il vestito nero: è ovvio che in questa situazione le borse da cerimonia nere sono da evitare come la peste, per non rendersi protagoniste di un outfit da Famiglia Addams, mentre è molto più apprezzabile una borsa sgargiante, per esempio fucsia o rossa.

Cosa fare se non si indossa un abito classico

Non è detto, però, che in occasione di una cerimonia viga l’obbligo di indossare un abito classico: chi non ha paura di osare può puntare, ad esempio, su un paio di pantaloni a palazzo in abbinamento con una blusa. In tale circostanza, il look ha bisogno di un tocco un po’ più sofisticato e – contestualmente – di un’impronta glam, che si possono ottenere grazie a una pochette argentata o di color oro.

Infine, l’accostamento più appropriato per un vestito con stampa è quello con una borsa il cui colore sia in linea con la tonalità predominante della stampa stessa.